Archivio mensile:ottobre 2012

Ricetta di Hallowen: Vellutata di Zucca

Standard

Stamattina affacciandomi alla finestra, ho visto la prima neve sui monti e ancora in “dormi-veglia”, mi sono dovuta convincere, che questa volta l’inverno è arrivato sul serio! E al pensiero dell’inverno, ho subito pensato  alle piste da sci, alle pattinate sul ghiaccio, alle passeggiate nei bei centri storici per spesine e shopping… Ma un bel pensierino è andato anche ad uno dei miei ingredienti preferiti di tutto l’anno, rimandendo in tema anche con la festa di Hallowen:la zucca! Dolce, coloratissima e dal gusto delicato. Un piatto caldo, ottimo per questi primi giorni di freddo!

Ingredienti:

  • 500 kg di zucca;
  • 3 patate grosse;
  • 1 cipolla poco più piccola di 1 patata grossa;
  • Sale o un Dado da cucina;
  • Pepe;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Pane a fette;
  • prezzemolo o erba cipollina, a seconda del vostro gusto

 

Preaparazione:

In una pentola mettete a soffriggere a fuoco vivace la cipolla con l’olio extravergine d’oliva. Quando inizierà ad essere dorata aggiungete le patate e successivamente la zucca tagliate precedentemente a dadini. Unite un bicchiere d’acqua al composto ed un dado vegetale, abbassate il fuoco e lasciate stufare e sobbollire per alcuni minuti.Aggiungete un litro d’acqua controllando che tutte le verdure siano ben coperte, eventualmente potete aggiungerne ancora un po’, coprite la pentola con il coperchio e lasciate bollire mescolando di tanto in tanto. Lasciate il tutto a fuoco appena vivace per una ventina di minuti, per dare alla patata il tempo di cuocersi per bene.Nel mentre tagliate alcune fette di pane a dadini e saltateli in padella con poco olio d’oliva finché saranno leggermente abbrustoliti.Passati i 20 minuti, spegnete il fuoco della zuppa, prendete un mini-pimer e tritate per bene le verdure.

Fatto? Bene, ora lasciate a fuoco vivace per altri 5-10 minuti.

Servite in un piatto caldo, con i dadini di pane abbrustolito, un po’ di olio extra, un po’ di pepe e decorando con prezzemolo fresco tritato o erba cipollina .

Buon Appetito! 🙂

 

Qui da noi per il ponte di Ogni Santi

Standard

Apriamo definitivamente la stagione invernale con il weekend di Ogni Santi!   Sconti sul pernottamento nei nostri Bungalow, posizionati all’interno del bosco, di moderna concezione e climatizzati. Dispongono di un soggiorno cucina, una ampia veranda, due camere da letto e un bagno.

Per un soggiorno immerso nella natura, lontano dalle “chiassose” città, in un luogo tranquillo e suggestivo, in cui potersi divertire, rilassare e scoprire la Città di Urbino e tutte le sue meraviglie.

 

 

 

 

 

 

Contattateci: Tel 07224710 o 3485708273  Sito Internet: http://www.camping-pineta-urbino.it/index.html                                            Oppure Facebook: https://www.facebook.com/campingpineta.urbino?ref=hl

 

Risotto al Tartufo

Standard

 Dosi per 6 persone:

480g di riso

200g di burro

un cucchiaio di cipolla tritata (finemente)

200g di Grana Padano

1l di brodo di carne

1/2 bicchiere di vino bianco

150g di tartufo

olio extra vergine di oliva

Come si prepara:

Fate soffriggere in una pentola, metà del burro con la cipolla. Bagnate con il vino bianco, lasciate evaporare ed attendete che la cipolla arrivi quasi a disfarsi. Unite il riso, mescoltae e versate il brodo (un mestolo per volta), mescolando sempre e portare a cottura. Togliete la pentola dal fuoco, condite il riso con il burro rimasto, il Grana Padano ed una metà di tartufo affettato finemente. Riportate ad ebollizione il riso, quindi ritirarlo definitivamente e versarlo in una zuppiera calda. Guarnire con il restante tartufo e servire.

49° Mostra del Tartufo

Standard

Siamo giunti alla 49° Mostra del Tartufo Bianco, che si tiene nel cuore delle Marche, nella bella città di Sant’Angelo in Vado (https://piscinapineta.wordpress.com/2012/10/26/s-angelo-in-vado/). Rappresenta uno degli eventi imperdibili; non solo per chi ama il tartufo e la buona cucina, ma anche per chi ama l’arte, la cultura, e la storia delle città italiane. Infatti è possibile fare un vero e proprio “viaggio nel tempo” che parte dalla Domus del Mito, che appartiene al I secolo d. C, fino a raggiungere i meravigliosi palazzi dell’epoca neorinascimentale. Anche i borghi del Centro raccontano la  storia, impressa in ogni angolo e in ogni pietra di edifici, palazzi e chiese.

Proprio nel Centro storico si svolgerà la Mostra, che si snoderà tra stand e ristoratini gastronomici, in cui sarà presentato a tutti “Sua Maestà” il Tartufo ed altri prodotti locali della gastronomia del Metauro.

Di seguito, è presentato il programma per il week end del 27 e 28 ottobre:

S.Angelo in Vado

Standard

Sant’Angelo in Vado è una delle cittadine più ricche di storia, arte e cultura della Provincia di Pesaro Urbino. Rappresenta la “capitale” del tartufo bianco pregiato. Si trova nel territorio dell’Alta Valle del Metauro, patria di pittori, musicisti, intagliatori ed architetti, presenta un nucleo abitativo più antico ancora facilmente decifrabile nel suo ben conservato centro storico e nei borghi medioevali al di là delle mura e dei “fossi” d’acqua del Metauro.

Insalata con Arance e Noci

Standard

Ecco una ricetta facile e salutare! Tutto ciò che ci occorre, sono un pò di noci, un vero portento per il cuore, e delle arance, ricche di vitamina C, che ci aiuterà a contrastare i sintomi da influenza di questo autunno pazzerello!!

Ingredienti:

4/6 arance                                                                                                                                                                                                                          1 o 2 finocchi                                                                                                                                                                                                             gherigli di noce a volontà                                                                                                                                                                                         olio d’oliva extra vergine q.b.                                                                                                                                                                                      sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Pulite i finocchi, lavateli e tagliateli sottilissimi con la mandolina; distribuiteli uniformemente su un piatto da portata, o quattro piatti individuali.
  2. Pelate al vivo le arance dopo averle lavate ed asciugate. Affettate anch’esse usando un coltello affilato. Distribuitele sopra ai finocchi
  3. Spezzettate i gherigli di noci e spargeteli sulle arance.
  4. Condite con olio, sale e pepe; servite immediatamente, altrimenti le vitamine delle arance si deteriorano. 😉

Buon appetito!!!

Gola del Furlo

Standard

A pochi km da qui, più precisamente nei pressi di Acqualagna e Fossobrone si trovano le Gole Del Furlo, una riserva naturale bellissima dove il visitatore rimane incantato dalla bellezza di queste gole, dalla vegetazione e dalla suggestione che il luogo riesce a creare.La riserva naturale del Furlo è un paradiso verdeggiante, le rocce si intersecano attraversate dal fiume Candigliano, in queste zone di rara bellezza si possono ammirare animali protetti e rari come l’aquila reale, il picchio muraiolo, il gufo reale, daini e lupi.Se passate da queste parti consiglio vivamente di fare una sosta in questi luoghi bellissimi.Per gli amanti della buona cucina ricordo che Acqualagna e Fossombrone sono città ricche di tartufi, ottimi gustati su primi piatti, pizze e tante altre pietanze.
Per saperne di più: www.riservagoladelfurlo.it

Qui il video del percorso, da fare a piedi o con il proprio mezzo!

http://www.youtube.com/watch?v=bQ-qRgNT6pU                                                                                                                                             Lasciatevi suggestionare da questa bellezza naturale! =)