Archivi tag: città

Pasqua ad Urbino

Standard

Evento per CAMPER CAMPER e ancora CAMPER · Creato da M Grazia Semprini

Dal 29 marzo alle ore 16.00 alle 1 aprile alle ore 17.45

Immagine

PROGRAMMA:
ci ritroveremo al CAMPING PINETA URBINO
VENERDÌ’ 29 MARZO: primi arrivi nel pomeriggio alla sera potremo cenare o nei nostri camper per poi ritrovarci a bere il caffè o cenare al piccolo ristorante magari con una bella spaghettata. Immagine
SABATO 30 MARZO : la navetta del campeggio ci accompagnerà a Urbino per visitare questa bellissima cittadina sino alla sera, qua ognuno si regolerà come crede per il pranzo .Ritorno verso le 18 un pò di relax poi alle 19 e 30 la direzione ci offrirà un aperitivo per conoscerci meglio accompagnato da degli stuzzichini.
DOMENICA 31 MARZO : risveglio dolce accompagnato magari da una passeggiata nella pineta circostante Immaginepoi pranzo pasquale alla trattoria BELVEDERE ,che raggiungeremo sempre con la navetta ,è in aperta campagna con i giochi per i bimbi all’aperto.

Immagine
MENU’ :
antipasto
2 primi
2 secondi con contorno
dolce-acqua e vino -caffè
€ 25 a persona ,sconto per i bimbi sino a 12 anni
LUNEDI’ 1 APRILE:
la navetta ci accompagnerà al FURLO dove visiteremo la CHIESA di SAN VINCENZO che è quel che resta di un ‘antica abbazia per il pranzo ognuno si regolerà come crede ( questa zona è famosa per il tartufo).
ritorno e partenze per chi non si vorrà trattenere la notte

ImmagineImmagineImmagine

COSTI:
19 euro ad equipaggio al giorno (luce, carico e scarico, docce incluse)
-bambini fino 12 anni gratis ogni adulto aggiunto + € 3
-il trasporto con la navetta sarà di € 3 a persona per Urbino e il ristorante qualcosa in + da definire per il 19 euro ad equipaggio (luce, carico e scarico, docce calde e fredde inclusi)
-bambini fino 12 anni gratis
– 3 euro di trasporto andata/ritorno
– Per chi vuole, colazione a 2,00 euro chi vuole può munirsi di scooter
BOUNGALOWS per gli amici non camperisti:
€ 55,00 a coppia+€ 10 per ogni persona aggiunta (max 4 persone)
bimbi sino anni 12 gratis ,biancheria inclusa. Per maggiori informazioni e prenotazioni contattatemi o su facebook ( https://www.facebook.com/events/129984897171407) o al cell.328-8244157.

Vi aspetto!!! =)

Urbania, l’antica CASTELDURANTE…

Standard

ImmagineUrbania è un comune della provincia di Pesaro e Urbino di circa 7000 abitanti. Conosciuta, fino al 1636 con il nome di Casteldurante, cambiò con l’attuale denominazione in onore di Papa Urbano VIII. E’ tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, ed è stata insignita dalla medaglia di Bronzo al valor militare per il contributo dato alla Resistenza ed il tragico bombardamento subito il 23 gennaio 1944 da parte delle forze alleate, che provocò devastazioni e 248 vittime. Per tale motivo Urbania è stata riconosciuta Città martire della Provincia di Pesaro e Urbino.

ImmagineAl giorno d’oggi la città, pur molto piccola, è un centro turistico, visitata per il Palazzo Ducale (ora sede di un museo e di una biblioteca), per le numerose chiese (fra cui la chiesa dei Morti, che conserva numerose mummie naturali di persone morte nel Medioevo e nel Rinascimento), per le antiche mura (dotate di una passeggiata da cui si può vedere il fiume Metauro che circonda la città , per le stradine medievali, per la produzione di ceramiche (le famose ceramiche di Casteldurante).

Tra i monumenti e i luoghi idi interesse, Di particolare interesse storico-artistico è il Duomo di Urbania (IX- XVIII secolo), dedicato a San Cristoforo martire ed edificato sulle fondamenta dell’antica abbazia di San Cristoforo del Ponte risalente all’ VIII secolo. La chiesa dei Morti, già cappella Cola fondata nel 1380, ornata da un bel portale gotico, conserva al suo interno il cimitero delle Mummie, noto per il curioso fenomeno della mummificazione naturale, dovuta a una particolare muffa che ha essiccato i cadaveri succhiandone gli umori.

Infine, Urbania è conosciuta come la città della Befana: settemila abitanti, più di 1.000 calze cucite a mano piene di leccornie, oltre 300 Befane per le vie della città, davanti a migliaia di bambini provenienti da tutta Italia per conoscere la dolce vecchina. Tra una passeggiata lungo il Viale dei Balocchi e un giretto in Piazza del Cioccolato, nei primi giorni di gennaio, di ogni anno, si può incontrare la “nonnina di tutti”, assistendo alle sue magie: dai voli acrobatici ai giochi di luce. Camminando per i vicoli della città, tra i colori delle centinaia di calze appese ad ogni angolo della città, è possibile scoprire la storia e l’arte di Urbania, gustando dolci e prelibatezze locali, assisterete agli spettacoli, ballando con le Befane.

Immagine

San Marino

Standard

Nel cuore dell’Italia, al confine tra l’Emilia Romagna e le Marche, nasce la Repubblica di San Marino. E’ il terzo Paese più piccolo d’Europa, dietro soltanto a Monaco e alla Città del Vaticano. Si estende per  61,19 km², popolati da 32.404 abitanti. la lingua ufficiale è l’italiano.
Il monte Titano che con le sue tre “punte” rappresenta il simbolo del Paese, segna gli inizi dell’Appennino tosco-romagnolo e, con i suoi 749 metri sul livello del mare, è il punto più alto del Paese. La piccola Capitale, meta annuale di milioni di turisti, custodisce un ricco patrimonio storico, museale ed architettonico. Grazie ad un ampio assortimento di artigianato, souvenirs, boutiques, gioiellerie e centri commerciali, lo shopping è vario, divertente e a prezzi molto convenienti. Numerosi sono gli hotel, ristoranti e bar in punti panoramici o tipici del Centro Storico. Si possono seguire nel corso dell’anno numerose manifestazioni e cerimonie come l’insediamento dei nuovi Capitani o la Festa della Fondazione. A partire dal 2008, il centro storico di San Marino e il monte Titano fanno parte della lista di siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il centro di questa piccola Repubblica è, in ogni sua parte, un monumento vivente. Scoprite quanto sia piacevole passeggiare lungo le stradine strette del centro, attraversando la sua isola pedonale, le sue piazze ed ammirando le sue innumerevoli chiese, concedersi poi una pausa rilassante in uno dei tanti deliziosi caffè e continuare il tour curiosando a facendo shopping nei numerosi negozi che incontrerete lungo la strada.

Festa del PD

Standard

           Quest’anno la festa del Partito Democratico, avrà tutta un’altra musica!

  1. Nel centro storico di Urbino, patrimonio Unesco dell’umanità, dal 30 agosto  al 9 settembre,     dieci giorni di politica, di confronti e di dibattito per la Festa Democratica di  Scuola e Università. Nei giorni di festa, tanti gli ospiti. Per citarne alcuni, Francesco Profumo, Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca, Martin Schulz, Margherita Hack, astrofisica, i responsabili Pd di Scuola e Università Francesca Puglisi e Marco Meloni, a tanti altri ancora. Ma gli eventi organizzati prevedono anche la straordinaria presenza di Umberto Eco e numerosi concerti ed eventi culturali con artisti del calibro di Eugenio Finardi e Monica Guerritore.